Fiori di Bach

La Floriterapia è una terapia olistica che usa rimedi naturali, preparati a partire dai fiori silvestri.
Si può considerare che il padre della floriterapia sia Edward Bach, medico inglese specializzato immunologo, battereologo e omeopata. Bach dedica la sua vita alla ricerca di un metodo di cura il più possibile rispettoso della natura umana, ponendo al centro della terapia la persona, anzichè la malattia. Crea così un rimedio che tramite 38 essenze floreali risolve gli stati d’animo negativi e disarmonici, noto in tutto il mondo come i Fiori di Bach.

La Floriterapia di Bach si basa sul recupero dell’armonia del Sé.

Se la medicina allopatica utilizza la legge dei contrari e quella omeopatica la legge del simile, la floriterapia si basa sulla legge di risonanza.
Dunque i fiori di Bach agiscono per armonizzare gli opposti, sviluppando le qualità opposte, per l’appunto, al difetto. In questo modo, quando ci troviamo in uno stato disarmonico, ogni singolo fiore è in grado di agire sul disagio in maniera dolce, graduale e profonda.

L’essenza floreale rappresenta un campo energetico sottile che vibra a una determinata frequenza e che, quando entra in contatto con un altro campo energetico sottile squilibrato di un essere vivente, agisce per risonanza vibrazionale, riequilibrandolo.

Ricardo Orozco

quando assumere i fiori di bach

La cura con i Fiori di Bach ha un carattere preventivo e non ha effetti collaterali. Possono essere assunti senza limiti di età, così come alle donne in gravidanza. Sono particolarmente consigliati nei seguenti casi:

  • In seguito a uno spavento, un trauma, uno shock;
  • Durante stati di ansia , stress, insonnia;
  • Per sostenere periodi di difficoltà più o meno prevedibili, ad esempio nel corso di una crisi adolescenziale, un’estenuante preparazione a un esame, forti discussioni in famiglia o a lavoro, ecc.;
  • Durante fasi della vita di profonda trasformazione come può essere un trasloco, la perdita di una persona cara, la fine di una relazione; per la donna la gravidanza, la menopausa, il ciclo mestruale; per i bambini lo svezzamento, lo sviluppo motorio e cognitivo;
  • In generale, quando si intravede una situazione non completamente serena.

Consulenza individuale e individuazione della propria miscela floreale

Durante la consulenza olistica, il ruolo dell’operatore è far emergere le tematiche profonde nel quale il disagio mette radici. Personalmente mi avvalgo di metodi meno psicologici e in sintonia con i miei studi, quindi con approcci fenomenologici, attraverso test muscolari, osservazione delle reazioni fisiche e analisi bioenergetica.
La consegna del rimedio avviene sottoforma di boccetta di vetro scuro da 30 ml, riempita con una buona acqua oligominerale naturale, un conservante alcolico o non, ai quali si aggiungono almeno tre gocce di tintura madre* di ogni fiore scelto.
L’utilizzo corretto e costante del preparato è ciò che permette di ristabilire una comunicazione con la propria integrità e autenticità individuale.
La sua assunzione è semplicissima: 4 gocce del preparato floreale almeno 4 volte al giorno. Non hanno alcuna interferenza con medicinali, pasti, sapori, dentifricio o qualsiasi cosa vi venga in mente poichè NON sono prodotti omeopatici e di conseguenza non vanno trattati come tali.

*La tintura dei rimedi floreali viene preparata attraverso un processo minuzioso e fedele. I fiori sono raccolti, senza toccarli, in un vassoio di vetro che contiene l’acqua di una sorgente che nasce vicino al luogo della raccolta. Il vassoio con i fiori in infusione è posto al sole nel luogo di raccolta per qualche ora, oppure con il metodo della bollitura. L’acqua d’infusione viene in seguito separata dai fiori e si aggiunge la stessa quantità di brandy come conservante.

Consulenza individuale per individuare la propria miscela Fiori di Bach
Durata: 50 min. Costo: 45,00 €

Per maggiori info contattami

E’ fondamentalmente sbagliato dire che il simile cura il simile; il simile può combattere il simile, il simile può respingere il simile, ma nel senso della vera guarigione, il simile non può curare il simile. Cosicché e’ vero che l’odio può essere superato da un odio più grande, ma può essere curato solo dall’amore. Anche una paura può essere sconfitta e dimenticata in presenza di una paura più grande, ma la vera cura di ogni paura e’ il perfetto coraggio.
Se voi ascoltate gli insegnamenti di Krishna, del Buddha o di Cristo, troverete sempre che gli insegnamenti del bene superano il male. Cristo ci insegnò a non resistere al male, ad amare i nostri nemici, a benedire chi ci perseguita, e in questo non c’e’ nessun simile che cura il simile.
E così nella vera guarigione, e così nel progresso spirituale, noi dobbiamo sempre cercare di far sì che il bene scacci il male, l’amore superi l’odio, e la luce dissolva il buio.

Edward Bach

IN CHE MODO l’energia effimera di un fiore interagiSCe con il nostro corpo?

Come accerta la Medicina Psicosomatica, per ogni sintomo che il nostro corpo manifesta, ci sta trasmettendo un messaggio!
Il nostro corpo, in una visione olistica, è composto da un piano fisico e tangibile, da pensieri e razionalità quindi mentale, da emozioni e anche da una parte misteriosa, invisibile e inspiegabile. Queste parti sono strettamente collegate tra loro, e non solo ci definiscono, creano anche il nostro stato di benessere.
Nel corso delle sue esperienze mediche, Bach comincia a osservare sempre più il comportamento dei suoi pazienti, collegando certi disturbi a gruppi di tipologie caratteriali, che risultano in qualche modo predisposti. Egli si accorge anche che il decorso della malattia, con conseguenti aggravamento o guarigione, dipendono fortemente dallo stato emotivo del malato.
Lentamente matura l’intuizione che tutta l’umanità sia composta da un determinato numero di gruppi di tipologie caratteriali e che certi disturbi siano più frequenti in pazienti con caratteristiche caratteriali comuni.
Arriva dunque a definire 38 stati d’animo negativi nella natura umana e per ognuno di loro indica il rimedio floreale in grado di curarlo.